Barbaresco 1975 Angelo Gaja DOCG

210,00 Tasse incluse

1 disponibili

SKU: 178 Categories: , , , Tags: , , , , ,

Uvaggio: 100% Nebbiolo

Casa: Gaja Angelo

Anno: 1975

Capacità: 0,75

Storia:  La famiglia Gaja si stabilì in Piemonte già a metà del diciassettesimo secolo. Da allora 5 generazioni si sono alternate nella produzione vitivinicola, da quando Giovanni Gaja fondò la prima cantina a Barbaresco, nel 1985 sul territorio delle Langhe. Attualmente, la famiglia possiede vigneti ubicati nelle zone del Barbaresco e del Barolo. Le scelte produttive dell’ azienda sono da sempre ispirate alla qualità dei loro prodotti, grazie a questo Gaja è un marchio leader conosciuto in tutto il mondo.

Vigna: Situata nel versante sud del Barbaresco, è disposta in modo che tutti i filari possano godere in pieno della luce solare, da qui il suo nome, nel dialetto piemontese “Sori”. Collegato ad un’altra particolarità, il termine “Tildin” che sta per “Clotilde”, il nome della nonna di Angelo Gaja “Clotilde Ray”. Tra i cinque vigneti che dispone a famiglia Gaja, questo è quello che dona al proprio vino l più grande complessità ed eleganza.

Produzione: La sua vendemmia solitamente viene condotta nelle prime settimane di Ottobre, dopo la pigiatura il mosto viene fatto fermentare in in vasche d’acciaio per una durata di 3 – 4 settimane a temperatura di 28/30 gradi. Al termine di questa fase comincia la “svinatura”, che consiste nel travaso in diversi serbatoi più piccoli. Grazie a questo il vino viene separato dai depositi di fermentazione e dalle vinacce lasciandolo a riposo fino al successivo Settembre, quando avrà inizio la fase di invecchiamento in botti di rovere per un tempo minimo di 2 anni. Successivamente a questo il Barbaresco dovrà riposare ancora 6 mesi in bottiglia prima che possa essere messo in commercio.